STAGIONE 2019/20

Teatro della Corte - OSOPPO

 

Sabato 12 ottobre ore 20:45 

 

IL BOSCO DI MARGHERITE

Di e con LUCA FERRI

Produzione ANA'-THEMA TEATRO

 

Uno spettacolo in grado di dimostrare che lo scorrere del tempo è semplicemente una convenzione.  Il mondo è ricco di stereotipi di normalità e bellezza rispetto ai quali, fermandosi a riflettere, è facilissimo sentirsi a disagio. Basta avere un difetto, un gusto diverso, una preferenza, una malattia o semplicemente portare gli occhiali, o metterci un po’ più degli altri a leggere una frase, avere la pelle un po’ più scura o far fatica a scendere un gradino, o essere un po’ di più o un po’ di meno...che il mondo ci etichetta come diversi. Ma forse è proprio quel “nascere al contrario” del protagonista che insegna il modo di vedere la vita con occhi diversi mostrandoci la meraviglia dell’esistenza...forse sono proprio quegli occhiali che ci mostrano una piccola aiuola con pochi fiori, come un bellissimo bosco di margherite.  


Giovedì 24 ottobre ore 20:45 

 

PARLAMI D'AMORE

Con NATHALIE CALDONAZZO E FRANCESCO BRANCHETTI

Produzione  FOXTROT GOLF

 

Fragilità, debolezze e addirittura in alcuni momenti candore trovano spazio in un duetto di coppia a tratti terribile ma sempre accompagnato da irresistibile humour e travolgente ironia. Le interpretazioni dei personaggi sono tese a ricostruire due profili psicologici che fanno riflettere a quello che a volte un rapporto può diventare e a quanto sia difficile uscire da certi schemi comportamentali e a volte anche sociali. La regia intende restituire al testo la straordinaria capacità d'indagare l'animo umano e le tortuose relazioni che abbiamo con noi stessi e poi con gli altri; ansie, paure, malesseri, malinconie, dolori, solitudini si confondono in una danza che muta di ritmo ad ogni scambio di battute tra i protagonisti; tra momenti di grande ironia e amarezze profonde ci muoviamo come investigatori alla ricerca di verità nel “privato” di un rapporto di coppia, di una relazione, di un incontro...


Sabato 9 novembre ore 20:45 

 

LA SOMMA DI 2

Di e con MARINA MASSIRONI e NICOLETTA FABBRI

Regia di ELISABETTA RATTI

Liberamente tratto da "Sorelle" di LIDIA RAVERA

 

Due sorelle adolescenti, Angelica e Carlotta, vengono separate dal divorzio dei genitori. Una con la madre e l'altra con il padre in un'altra città. Si mancano, si accusano, si scrivono, si rincorrono per non perdersi. Perché le sorelle sono quelle che ti aiutano a misurare la strada, a comunicare con il resto del mondo in momenti di apparente o reale difficoltà, sono un complice o un ostacolo da spianare per diventare quello che sei, sono quel folletto che ti prende quando sei smarrito, quel demone che implacabile ti spinge a fare i conti con te stesso e la vita.

Lidia Riviera, disegna con linguaggio fresco, ironico e fortemente critico, come si addice alla sua penna, quel legame naturale eppure misterioso che unisce due esseri umani dalla nascita...


Venerdì 22 novembre ore 20:45 

 

LA LAVATRICE DEL CUORE

Con MARIA AMELIA MONTI

A cura di EDOARDO ERBA

Accompagnamento musicale di FEDERICO HOLDING

 

 

L'adozione raccontata attraverso le testimonianze di chi l'ha vissuta direttamente o indirettamente.

Dalle lettere raccolte per la categoria Lettura di un'adozione 2013, nasce La Lavatrice del cuore, spettacolo teatrale scritto da Edoardo Erba ed interpretato da Maria Amelia Monti.

Il racconto dell'esperienza di Edoardo e Maria Amelia si affianca a quello di altre coppie, di papà e mamme che raccontano il proprio viaggio, in un'alternanza tra prosa e lettura di grande intensità in cui non mancano momenti ironici.

 

 


Sabato 7 dicembre ore 20:45 

 

LO SCHIACCIANOCI - balletto

Con COMPAGNIA NAZIONALE RAFFAELE PAGANINI e COMPAGNIA ALMATANZ

Coreografie di  LUIGI MARTELLETTA

 

La trama del balletto “Lo Schiaccianoci” è tratta da una favola borghese di Hofmann,il coreografo Luigi Martelletta ha eliminato subito i risvolti più inquietanti del racconto, a favore di una formula spettacolare che esaltasse maggiormente lo spirito favolistico. Anche se con una formazione più snella lo spettacolo ripercorrerà comunque quell’itinerario danzato che molti conoscono e si aspettano, non mancheranno infatti le danze più note di questo capolavoro di Ciajkovskj: la danza russa, cinese, araba,spagnola, il famoso valzer dei fiori,i fiocchi di neve, ecc.. mantenendo così la struttura e la regia che il grande coreografo M. Petipa già nelle fine dell’ottocento aveva previsto.

Etoilès di fama internazionale insieme agli artisti della compagnia, ci proporranno questo originale e suggestivo spettacolo! 


 

Martedì 31 dicembre ore 20:45 

 

CAPODANNO A TEATRO 

 

 

 


Sabato 18 gennaio ore 20:45 

 

QUEL GENIO DI LEONARDO

Con ANA'-THEMA TEATRO

Regia di LUCA FERRI

 

Dopo cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, tra i personaggi della storia che certamente meritano l'appellativo di “genio assoluto”, Anà-Thema produce uno spettacolo per rendere omaggio al genio che si è espresso a tutto tondo, nel tempo, nello spazio e negli infiniti campi della ricerca tecnologica e artistica. “Quel genio di Leonardo” ci invita a partire per un viaggio affascinante e sorprendente dove, la figura del grande scienziato-artista restituisce dalla scena un inedito Leonardo, incantato, pronto ad ammaliare il pubblico con la sua fresca creatività. Così, tra emozionanti rivelazioni ed euforiche riscoperte di marchingegni, il pubblico attraverserà un percorso vivace e inatteso con il maestro. Di Leonardo da Vinci si conoscono le invenzioni, i suoi quadri, le armi, gli studi sul volo, sull’anatomia, la filosofia, le sue domande…Ma quello che cercheremo di scoprire con questo spettacolo è il cuore di questo grande uomo e i suoi più intimi desideri.  


Sabato 11 febbraio ore 20:45 

 

LA PIU' MEGLIO GIOVENTU'

Di e con FRANCESCO MONTANARI E ALESSANDRA BARDANI

 

 

La più meglio gioventù è un divertente reading. Rappresenta il lato più leggero e dissacrante della scrittura di Bardani e Montanari, con uno stile che si ispira a film come Clerkse Coffee and cigarettese al teatro canzone di Gaber. Non mancano richiami a Woody Allen, Ben Stiller ma anche Pier Paolo Pasolini, Marco Tullio Giordana (“La meglio gioventù”) e a Samuel Beckett (“Aspettando Godot”). 

Francesco e Alessandro nei panni di loro stessi, si ritrovano a scambiare opinioni sul mondo che li circonda, a esprimere e condividere ansie del tempo attuale, parlando apertamente a ruota libera, con un’unica convinzione: “Dobbiamo sistemare le cose… Ma domani però, tanto c’è tempo…”,in un'atmosfera che vede mischiare sacro e profano. Battute fulminanti, sarcastiche, ironiche e frizzanti sono alla base del reading.


Sabato 15 febbraio ore 20:45 

 

UN GRANDE GRIDO D'AMORE

Con BARBARA DE ROSSI E FRANCESCO BRANCHETTI

Produzione  FOXTROT GOLF

 

Gigì Ortega e Hugo Martial, i nostri protagonisti, sono due attori ed erano una coppia famosissima fino a una quindicina di anni prima, coppia anche nel privato. Poi lei ha abbandonato le scene e lui continua a fare spettacoli ma non è più il suo il nome di richiamo in uno spettacolo.

La scena si apre con l’agente Silvestre e con il regista di uno spettacolo con Hugo Martial che si trovano davanti alla defezione dell’attrice protagonista partner di Martial poco prima del debutto dello spettacolo. L’agente Silvestre per risolvere la situazione non trovando altri nomi famosi che la possano sostituire, decide di formare di nuovo la mitica coppia Ortega/ Martial sperando che la rentrée della coppia porti grande pubblicità e pubblico allo spettacolo e contatta l’attrice. Da qui iniziano una serie di stratagemmi e imbrogli per convincerli a tornare insieme dato che tra i due non corre più buon sangue ...


Sabato 29 febbraio ore 20:45 

 

ARLECCHINO FURIOSO

Con MARCO ZOPPELLO, SARA ALLEVI, ANNA DE FRANCESCHI, MICHELE MORI

Regia di MARCO ZOPPELLO

Produzione STIVALACCIO TEATRO / TEATRO STABILE DEL VENETO

 

L’Amore, quello con la “A” maiuscola, è il motore di un originale canovaccio costruito secondo i canoni classici della Commedia dell’Arte. Un Amore ostacolato, invocato, cercato, nascosto e rivelato, ma soprattutto un Amore universale, capace di travalicare i confini del mondo.

Una coppia di innamorati, Isabella e Leandro, costretti dalla sorte a dividersi, si ritrovano dieci anni dopo in Venezia pronti a cercarsi e innamorarsi nuovamente. Allo stesso tempo il geloso Arlecchino corteggia la servetta Romanella, pronto ad infuriarsi al primo sospetto di infedeltà.

Lo spettacolo è pensato per un pubblico universale, recitato con varietà di lingue e dialetti, arricchito dall'uso delle maschere, dei travestimenti, dei duelli, dei canti, delle musiche e delle pantomime.



Sabato 14 marzo ore 20:45 

 

IL MIEDI PAR FUARZE

Con COMPAGNIA TEATRALE "EL TENDON"

Regia di MARCO ZAMO'

Tratto da "Il medico per forza" di Molière 

 

 

Un esilarante meccanismo teatrale, in cui la comicità sgorga quasi spontanea dalle situazioni, dalle azioni e dalle battute dei personaggi.

Due atti densi di umorismo e ironia che si susseguono a ritmo incalzante in cui la piacevolezza e il riso appagano lo spettatore.

Ad aumentare il tasso comico contribuisce l'adattamento in lingua friulana che ben si presta ad esaltare la vivacità dei dialoghi. 

 


Sabato 28 marzo ore 20:45 

 

ANGELA

Con COMPAGNIA TEATRALE "DRIN E DELAIDE"

Regia di LUCA FERRI

 

Due uomini si incontrano apparentemente per caso e riflettono sulla vita creando un forte legame d’amicizia che li porterà lontano. Attraverso questo viaggio, gli attori, conducono gli spettatori lungo un percorso di attimi a volte difficili e a volte estremamente leggeri, a volte drammatici e a volte divertenti ma sempre emozionanti. Sono due uomini anziani che sul finire dei giorni ricordano la vita sulla panchina di una strada immaginaria, sospesa nel tempo e nello spazio. Tutto sembra scorrere normalmente fino all’arrivo di un nuovo personaggio: Angela.  Sarà la donna a cambiare le carte in tavola, portando sulla scena una nuova energia che sconvolgerà la tranquillità dei protagonisti, fino a giungere verso il finale inaspettato e sconvolgente. Il sipario si apre dunque su uno spettacolo delicato e molto poetico che tocca le corde della commedia e della poesia ben recitata in lingua friulana… perché in fondo, proprio come dice Angela “La vita è una commedia e bisogna recitarla bene”.


Sabato 18 aprile ore 20:45 

 

NEWS IN THE GNOT

Con COMPAGNIA TEATRALE "SOT LA NAPE"

Regia di CLAUDIO MORETTI

 

"Era una notte buia e tempestosa ..."

Inizia così questa storia, come nella miglior tradizione del "giallo". Ma gli accadimenti evolvono velocemente e dalla tensione si passa alla risata in men che non si dica. Tratto dsa " Feu la mère del Madame" di G. Feydeau, questo spettacolo si ispira all'ingegnosità e alla scrittura comica dell'autore.

I personaggio maschile vive quasi ingenuamente la sua quotidianità tra lavoro, passioni artistiche e lunghe serate con gli amici. La moglie invece è sempre più esasperata dal marito assente, tanto da instaurare una complice amicizia con la cameriera. Questo apparente ménage passa improvvisamente in secondo piano quando, inaspettatamente, si sente bussare alla porta nel buio della notte. Un giovane messaggero è infatti incaricato di portare una notizia scioccante; inaspettato, però, sarà l'epilogo...


Sabato 2 maggio ore 20:45 

 

NO STA VIARZI CHEL ARMAR!

Con COMPAGNIA TEATRALE "LA PIPINATE"

Regia di PINO SERAFINI

 

 

 

Carla, a dispetto del parere contrario del suo compagno Roberto, ritorna a prendere in mano i suoi libri di psicologia con la speranza di diventare psicologa, una vecchia aspirazione.

Il percorso di studi però, si dimostra pieno di difficoltà e in più, l'università le chiede di partecipare ad un tirocinio pratico.

Riuscirà Carla a raggiungere il suo obbiettivo?

 

 


Sabato 16 maggio ore 20:45 

 

PROVACI ANCORA, TODERO!

Con  COMPAGNIA TEATRALE "ARC DI SAN MARC"

Regia di RAMIRO BESA

Tratto da "Sior Todero brontolon" di Goldoni 

 

 

Si tratta di uno spettacolo di metateatro, tratto dal Sior Todero Brontolon, opera tra le più rappresentate di Carlo Goldoni.

L'attualità della commedia è evidente: un vecchio non molla la poltrona, non si fida della nuova generazione che avanza. Quanti di questi uomini conosciamo... Uomini che non tramandano il loro sapere così da essere indispensabili e quindi insostituibili.

Solo le donne hanno il coraggio di affrontarlo e un giovane si impone con la forza della mente e della parola, contrapponendo ai modi burberi del "vecio", modi gentili e raffinati.

 

 


BIGLIETTI STAGIONE 2019/20 

 

Rassegna "I GRANDI OSPITI"

 

Biglietto intero         € 14,00

Biglietto ridotto        € 12,00

(under 18 / over 65 / universitari)

 

 

Rassegna "TESORI DEL TERRITORIO"

 

Biglietto intero         € 10,00

Biglietto ridotto        €   8,00

 

(under 18 / over 65 / universitari)

 


 

ABBONAMENTI STAGIONE 2019/20 

 

 

Abbonamento  "I GRANDI OSPITI" (9 spettacoli)

 

Intero                       € 99,00

Ridotto                     € 85,00

(under 18 / over 65 / universitari)

  

 

Abbonamento  "GOLD" (tutti i 14 spettacoli)

 

Intero                       € 139,00

Ridotto                     €  120,00

(under 18 / over 65 / universitari)

 

Per info e prenotazioni: 0432-1740499 / 3453146797

Direzione Artistica Luca Ferri

 

Contatti:   info@anathemateatro.com    -     +39 345 3146797

Ufficio:    via C. Battisti, 1 33100 Udine (UD)      p.i / c.f. 02609240300     Cod. Univoco T9K4ZHO

Teatro:      via XXII novembre, 3 33010 Osoppo  (UD)

Orario Uffici e Botteghino:    lunedì chiuso     /     martedì - venerdì     10:30  / 19:30       /     sabato - domenica    13:30  /  20:30