STAGIONE 2022/23

Teatro della Corte - OSOPPO

E' con grande gioia che annunciamo la nuova stagione 2022/2023 del Teatro della Corte di Osoppo!

 

Una stagione che segna la ripartenza, la rinascita, il rinnovamento... abbiamo creato un calendario con spettacoli di grande qualità, una nuova veste grafica per la campagna promozionale e... nonostante il costo della vita stia aumentando notevolmente NOI MANTENIAMO IL COSTO DEL BIGLIETTO INVARIATO!

 

Inoltre spostiamo il ridotto da under 18 a under 25 / over 65!

  

PREZZI BIGLIETTI 2022/23

Biglietto intero         € 14

Biglietto ridotto        € 12  (under 25 / over 65 / universitari)

 

ABBONAMENTI - 8 spettacoli -

Carnet intero               € 99

Carnet ridotto             € 83  (under 25 / over 65 / universitari)


Sabato 22 ottobre ore 20.45

 

THE LIVING PAPER CARTOON

Con ENNIO MARCHETTO

Attraverso costumi di carta Ennio Marchetto con The Living Paper Cartoon dà vita a uno spettacolo che è una vera Babilonia di musica, teatro e creatività.

 

Il suo spettacolo non ha confini, piace ovunque, a un pubblico assolutamente eterogeneo dai 7 ai 70 anni.

 

Non è facile spiegare cosa esattamente succeda durante un suo spettacolo. Ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante.

 

Ma The Living Paper Cartoon non è soltanto questo. Come per i più grandi trasformisti, la forza dello spettacolo consiste nella straordinaria velocità con cui Ennio Marchetto muove i costumi, li apre, aggiunge particolari disegnati e parrucche di carta, dando vita a uno spettacolo unico nel suo genere, un'autentica Babilonia percettiva di musica e teatro!


Sabato 5 novembre ore 20.45

 

PAPAGHENA PAPAGHENO 

Con COMPAGNIA TRIOCHE

NICANOR CANCELLIERI, IRENE GENINATTI, FRANCA PAMPALONI

Regia e drammaturgia RITA PELUSIO

Produzione PEM Habitat Teatrali

Il titolo dello spettacolo si rifà alla celebre aria dell’opera di Mozart Il Flauto magico.

 

In questo continuo capovolgimento di prospettiva, come Il Flauto magico propone nella sua trama, la compagnia ha preso in prestito i diversi registri musicali per reinterpretarli.

 

I Trioche propongono le arie de Il Flauto magico giocando con la lirica, il bel canto e la nobile arte comica. I pappagalli sono comici, tragici, sgraziati e poetici, come ogni animale tenuto in gabbia sognano la libertà, e se non possono spiccare il volo… lo farà la loro musica. La compagnia Trioche si è divertita negli anni a mescolare i generi musicali, e lo ha fatto attraverso il clown, servendosi di tutta l’irriverenza e l’emozione che può suscitare.

 

Un clown che naviga fra i generi, gli opposti, le diversità, e che arriva al cuore di chi ascolta con un messaggio semplice, un pensiero, un sorriso, che amplifica il nostro modo di fare musica, di viverla e condividerla con il pubblico.


Sabato 19 novembre ore 20.45 

 

GIOVANNA D'ARCO - le donne la scelta

di DAVID NORISCO e FILIPPO D'ALESSO

Con MADDALENA RIZZI, MARCO PROSPERINI, ALIOSCIA VICCARO, ANA KUSCH

Regia di FILIPPO D'ALESSO

Irrefrenabile e insofferente alle Autorità che cercano di sopprimere la sua voglia di autoaffermazione e libertà, Giovanna D’Arco non cede mai alla tentazione di arretrare ad una condizione determinata dal contesto sociale. Ogni suo atto e ogni sua scelta affermano con forza la sua libertà già nel semplice e fortemente simbolico vestire da uomo.

 

Libera da un femminile fortemente delineato da una forma mentis misogina perpetuata dal clero e rinforzata dal pensiero aristotelico nelle università: non solo Dio, ma anche la Natura, avevano voluto la distinzione dei sessi per garantire la sopravvivenza della specie: (l’imbecilllitas sexus).

 

Una lotta con se stessa di fronte a scelte in cui l’essere donna richiede passaggi di rottura con vissuti ingombranti determinati dalla logica del potere. Non più Giovanna l’Eroina, Giovanna la Santa, Giovanna la Strega… davanti al suo destino c’è solo Giovanna, una donna con le sue contraddizioni, le sue paure, la sua passione, la sua irruente vitalità e una fragilità che non cede mai posto al rimpianto o all’autocommiserazione.


Mercoledì 21 dicembre ore 18.00   

 

CANTO DI NATALE - spettacolo itinerante

Con ANA'-THEMA TEATRO

Regia di LUCA FERRI

Produzione ANA'-THEMA TEATRO

 

 

 


Sabato 31 dicembre ore 21.30  CAPODANNO A TEATRO

 

COME THELMA E LOUISE - due amiche libere

con LUCA FERRI & CLAUDIO DEL TORO

Regia di LUCA FERRI       

Produzione ANA'-THEMA TEATRO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPETTACOLO + BRINDISI DI MEZZANOTTE

biglietto 31 dicembre intero € 25 ridotto € 18 (under 25)


Sabato 14 gennaio ore 20.45

 

MALATO IMMAGINARIO - l'ultimo viaggio

con SARA ALLEVI, ANNA DE FRANCESCHI, MICHELE MORI, STEFANO ROTA, MARCO ZOPPELLO

Regia di MARCO ZOPPELLO      

Produzione STIVALACCIO TEATRO/TEATRO STABILE DEL VENETO

17 febbraio 1673. La quarta recita de Il malato immaginario è a rischio, tra i lavoratori del Palais Royal si parla di annullare lo spettacolo, tocca a Pasquati il disperato tentativo di portare a termine la serata ricorrendo ai vecchi compagni dello Stivale, pregandoli di quest’Ultimo Viaggio.

 

L’insistenza dei tre commedianti è inarrestabile, Molière è costretto a cedere: lo spettacolo deve continuare! Prende il via la celebre ed esilarante storia del Malato Argante, vecchio ipocondriaco che, tra purghe e salassi, va dissipando la propria fortuna.

È una recita particolare, quella che si rappresenta al Palais Royal quella sera, tra i lazzi, le improvvisazioni e le maschere grottesche dei Commedianti le ombre si allungano sui fondali dipinti, i bagliori delle candele si affievoliscono rischiando di spegnersi al primo soffiare del vento.

Il Malato Immaginario è una farsa perfetta. Molière, da veterano della risata, costruisce nell’ultima sua opera una macchina teatrale inattaccabile, tratteggiando personaggi classici e moderni allo stesso tempo. Vivo è il teatro, dunque, quando viva è la Commedia


Sabato 18 febbraio ore 20.45

 

20 DI RISATE

di e con DEBORA VILLA 

produzione Si PUO' FARE PRODUCTIONS

 

Debora Villa, che festeggia con il nuovo Recital Venti di Risate! 20 anni di carriera, sale sul palco con gli sketch che l’hanno resa famosa e amata tra il pubblico.

 

In scena uno spettacolo che raccoglie il meglio del suo repertorio, dalle gag sull’universo femminile e sulla varia umanità alle favole raccontate con graffiante cinismo comico.

 

Passando per Adamo ed Eva, Debora ci racconterà cosa succede ad una donna quando raggiunge i nannaranannannanni. Uomini, donne, affanni, sogni, illusioni, frastuoni, emozioni co(s)miche, tra favole e cronache, Debora sarà un’onda travolgente, cinica e intelligente.

 


Sabato 4 marzo ore 20.45

 

UNO NESSUNO PIRANDELLO

Con SALVATORE DELLA VILLA 

 

 

 


Sabato 25 marzo ore 20.45

 

EDITH PIAF HYMNE A L'AMOUR

Con LYRIC DANCE COMPANY 

Coreografie di  ALBERTO CANESTRO  

Costumi  ALBERTO CANESTRO e BARBARA LOLI

Una voce inconfondibile quella di Édith Piaf, capace di infinite sfumature, da toni aggressivi a inflessioni dolci, venate di tenerezza.

 

Una voce che racconta inquietudine e ribellione e che richiama alla memoria il fascino di una mitica Parigi degli anni ’40 e ’50, nella quale era indiscussa diva. Una voce che evoca anche memorie dolenti di un’esistenza fragile, piegata dalla vita. Segnata da un’infanzia difficile di miseria e da una serie di drammi, malattie, amori e dipendenze che l’hanno accompagnata no alla morte. Una vita intensa e infelice che permea ogni accordo delle sue canzoni, arrivando dritta al cuore dell’ascoltatore.

 

I testi delle sue canzoni rivelano invece una donna capace di essere forte e coraggiosa che dichiara di voler affrontare la vita non lasciandosi travolgere dai rimpianti e dalle scelte sbagliate (Non, je ne regrette rien). Questo ritratto danzato è ispirato alla sua vita tormentata e alle celebri canzoni che hanno reso Édith Piaf un personaggio immortale, capace ancora oggi di provocare sincere emozioni.


Per info e prenotazioni: 3453146797